giovedì 5 settembre 2013

Mantovanine con lievito madre e acqua di cottura delle patate

Mantovanine Inamidate

Chi frequenta gruppi su Facebook, saprà che basta che una persona pubblichi una ricetta, per vederla riprodotta da altri utenti, creando, così, una sorta di catena. Questa volta, ci sono cascata anche io. Vedendo ripetersi, quotidianamente, foto di mantovanine e avendo un esubero di lievito madre appena rinfrescato, mi son detta - perché no?!

La ricetta che ho seguito è quella di Cristina, alla quale ho voluto apportare delle modifiche, adattandola al mio gusto. Rispetto alla ricetta originale, ho utilizzato il lievito madre (100 gr),  rinfrescato al mattino, e l'acqua di cottura delle patate che, contenente amido, ha reso i panini più morbidi e conservabili per più giorni. Inoltre, non avendo ancora l'impastatrice, ho chiesto aiuto alla mia macchina del pane, che, anche questa volta, non mi ha delusa. Per il resto, mi sono attenuta alla ricetta (a parte i cambiamenti sopra riportati) e al procedimento descritto nella ricetta originale.


Secondo Cristina, con le dosi indicate e formando delle palline del peso di 50 gr l'una, si ottengono 8 mantovanine; a me, rispettando le indicazioni appena citate, ne sono venute 16, esattamente il doppio.

La ricetta, con le foto passo passo sulla formatura delle mantovanine, potete trovarla qui.

Emanuela




Durante la lievitazione


Dopo la cottura e particolare dell'interno




2 commenti:

  1. bellerrime <3 io vi lovvo amici pasticcioni

    RispondiElimina
  2. Grazie Lou! Anche noi ti lovviamo!! :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...